L'Oasi WWF del Lago di Burano

Oasi naturale protetta, in gestione al WWF, quest'area ha un'estensione di circa 430 ettari, 140 dei quali occupati dalle acque del lago, sul quale si profila la sagoma della massiccia Torre del "Buranaccio".

Qui la natura è davvero padrona, e si può viverla ed ammirarla senza possederla, in un'esplorazione rispettosa condotta con l'ausilio di strutture apposite, quali osservatori e torri d'avvvistamento.

E così possibile incontrare uccelli acquatici, tra cui trampolieri, anatidi, cormorani, il falco di palude, il cuculo "dal ciuffo"; pesci d'acqua salata, come cefali, orate, anguille.

Nella macchia mediterranea locale, si fa conoscenza di testuggini, ramarri, biacchi e vipere, volpi e conigli selvatici, e ci si può imbattere nella lontra o nell'istrice.

L'oasi si può visitare da Settembre ad Aprile (notizie 2007). Per informazioni dirette, si può contattare la gestione:

Tel: 0564 898829

Email: oasiburano@inwind.it

Frosone
Capinera
Gheppio
Nibbio
Sparviero